I contraccetivi orali aumentano il rischio asma

Pubblicato il

Le donne che fanno uso di contraccettivi orali hanno più probabilità di sviluppare asma: è quanto sostiene uno studio condotto presso la Haukeland University di Bergen in Norvegia e pubblicato sulla rivista Journal of Allergy and Clinical Immunology.
I ricercatori hanno sottoposto all’attenzione di donne di età compresa fra i 25 e i 44 anni della Danimarca, dell’Estonia, della Norvegia e della Svezia un questionario ottenendo un campione di 4728 donne che non fanno uso di contraccettivi orali e 961 che la prendono abitualmente.
Tenendo conto di tutti i fattori di rischio che predispongono all’asma, i ricercatori hanno visto che le donne che assumono contraccettivi orali hanno un 42% di probabilità in più, rispetto alle altre, di sviluppare asma.
I ricercatori, inoltre, hanno classificato le donne che prendono contraccettivi orali anche in base al loro indice di massa corporea (IMC) scoprendo che le donne normopeso hanno un 49% di probabilità in più di sviluppare asma, per quelle in sovrappeso la probabilità aumenta del 91%, mentre le donne con IMC al di sotto della norma vedono il loro rischio di sviluppare asma ridotto del 69% rispetto alla norma.
I ricercatori, comunque, sono convinti che sull’argomento servano ulteriori studi.